Main Page Sitemap

Dove sono le prostitute a treviso


Riuscirà il nostro sindaco a sconfiggere la storia?
Li si può dire che le prostitute ci sono da duemila anni!
Passano pochi minuti, altre cinque passeggiano in gruppo.
Io ho provato a dire che magari, che so, minacciano le famiglie e cose così.Come quelle che si fanno sfruttare dai fidanzati che "amano tanto"!È il dato di un censimento presentato ieri a Venezia: bakeca incontri prato il Comune ha lanciato una campagna regionale per combattere lo sfruttamento.Le auto azzurre spariscono nel vicolo.Le accompagnano alla macchina, queste salgono controvoglia e continuando a inveire, ripartono in direzione comando.Da forme sottili di violenza psicologica a violenze fisiche e minacce molto concrete.



«Era successo anche altrove» assicurano i beninformati.
Nel frattempo, nel vicolo buio si scorgono delle ombre.
Ai tavoli in piazza si palesano di continuo venditori ambulanti abusivi.
Nello stesso vicolo delle prostitute, due ragazzine si accovacciano, ubriache, non provano nemmeno a cercare un bagno chimico, eppure in giro ce ne sono tanti.Le ho guardate, mi hanna guardato.Limbarazzo dei «veci «Queste cose non devono accadere».Sparisce, scortato da alcuni amici che si scusano per latteggiamento del compagno visibilmente alterato dallalcol.«Le vediamo, due si stanno spostando, le altre sono ferme».Treviso La notte crea piccoli angoli bui, nel cuore di Treviso: in un centro storico di ridotte dimensioni si annidano anfratti semi-nascosti alla folla delle piazze.Lagente chiama la centrale in via Castello dAmore: «Via XX Settembre».Sono in cinque, si alternano lungo il marciapiede, alcune si imboscano con clienti per pochi minuti.Ubriachi (talvolta molesti prostitute, accattoni, fenomeni di degrado e sporcizia che la mattina spariscono, ripuliti dai mezzi di Contarina e dai tanti volontari alpini, ma che si ripresentano appena il sole comincia a calare.Insomma, nella Marca le lucciole sono poco meno di un centinaio.




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap